Lutto nell’ascensorismo internazionale: è deceduto l’ingegnere Simha Lustig

 In Attualità

Simha Lustig, figura importante dell’ascensorismo internazionale, è deceduto il 7 dicembre 2019, all’età di 93 anni a Tel Aviv, Israele.

Simha, con sua moglie Rita (entrambi sopravvissuti all’Olocausto), emigrò in Israele nel giugno 1950, dopo essersi laureato in Ingegneria elettrica presso l’Università di Bratislava in Slovacchia.

La sua carriera professionale iniziò immediatamente quando si unì a una società di ascensori locale come giovane ingegnere. Nel 1956 fondò la prima società di consulenza sui trasporti verticali in Israele, ESL – Eng. S. Lustig Consulting Engineers. Sotto la sua guida professionale, ESL era, ed è tuttora, coinvolta nella maggior parte dei prestigiosi progetti sviluppati in Israele negli ultimi 70 anni e molti altri a livello internazionale.

Come presidente del comitato tecnico israeliano per ascensori e scale mobili, ha istigato la creazione di tutti i nuovi standard israeliani e l’adattamento di molti di quelli europei. Lustig è stato a lungo rappresentante di Israele nel gruppo di lavoro 6 del comitato tecnico ISO 178 e ha contribuito con la sua conoscenza ed esperienza allo sviluppo di molti nuovi standard internazionali e alla revisione di molti altri. Dal 1986 è coordinatore nazionale dell’Associazione internazionale degli ingegneri per ascensori (IAEE) e membro attivo di numerose associazioni e comitati tecnici locali. È sempre stato generoso con il suo tempo e i suoi consigli e sarà ricordato con affetto dai suoi colleghi. Simha è sopravvissuto dai suoi figli, Ami, Dubi e Hagit, sei nipoti e sette pronipoti.

Share