Ascensori e scale mobili nelle città del futuro

 In Attualità

Si è svolta la Tavola Rotonda di E2Forum: prima tappa nel percorso che porterà all’evento biennale dedicato al trasporto verticale del 26 ottobre 2016 a Milano presso la Sede del Gruppo 24 ore. L’evento è organizzato da Messe Frankfurt Italia al fianco di ANIE (Federazione Nazionale Industrie Elettrotecniche e Elettrocniche), promosso da AssoAscensori in collaborazione con ANICA (Associazione Nazionale Imprese Componenti Ascensori) e ANACAM (Associazione Nazionale Imprese Costruzione Manutenzione Ascensori). Moderati da Saverio Fossati, giornalista de Il Sole 24 Ore, i rappresentanti di alcune delle aziende più significative del settore che parteciperanno anche all’evento autunnale tra cui Schindler, Stem, Steute, Thyssenkrupp Elevator Italia e Wittur hanno raccontato il loro punto di vista e catturato l’attenzione con temi di grande attualità come normative, investimenti, sicurezza, innovazione e fruibilità.

OPINIONI A CONFRONTO
Gli ascensori e gli altri impianti di sollevamento e trasporto verticale sono un elemento fondamentale della cosiddetta “catena della mobilità”, poiché facilitano gli spostamenti quotidiani, migliorano il livello di comfort e garantiscono l’accessibilità a tutti gli edifici pubblici e privati, assicurando a tutti uguali opportunità di partecipazione alla vita sociale ed economica. Tra le tante soluzioni per migliorare l’accessibilità e la sicurezza nella Smart City del futuro, tenendo conto del nuovo quadro normativo e legislativo europeo, green technology, risparmio energetico, sostenibilità, wireless, interconnessione, design e marketing sono state le chiavi per una lettura più contemporanea del dialogo tra costruttori, installatori, fornitori, amministratori condominiali e utenti finali.
“L’evento è fortemente voluto da ANIE e da AssoAscensori e nasce con la volontà di creare un network virtuoso fra i principali player del settore sul tema dell’ammodernamento del building, passaggio strategico per promuovere innovazione tecnologica e sostenibilità, ambientale ed economica” ha detto Maria Antonietta Portaluri, direttore generale di Anie. Donald Wich, amministratore delegato di Messe Frankfurt Italia, ha espresso la medesima soddisfazione, ritenendo l’evento una grande opportunità che, insieme alla recente acquisizione di IEEE – International Elevator and Escalator Expo – India, la fiera dedicata al trasporto verticale, rafforza l’offerta fieristica del gruppo nella building technology. Conclude l’intervento sottolineando l’importanza della sinergia creata dalla collaborazione con le tre principali associazioni di riferimento.
“L’unità tra associazioni italiane è fondamentale per promuovere una cultura ascensoristica, espressione della capacità manifatturiera italiana – prima tra le nazioni europee per parco impianti installati. Per noi è importante divulgare un nuovo senso civico nel superamento delle barriere architettoniche e informare il mercato relativamente alle regole sulla sicurezza” ha dichiarato Roberto Zappa, presidente AssoAscensori, l’Associazione di ANIE Federazione che riunisce aziende del settore che in Italia coprono oltre il 50% del mercato dei nuovi impianti e circa il 40% dei servizi.
“È importante mantenere la coesione tra le sigle, lavorare in modo congiunto a questi eventi per far conoscere il nostro punto di vista e parlare con l’intera filiera produttiva di adeguamento degli impianti e nuove direttive” ha detto Paolo Vicini, presidente ANICA, Associazione Nazionale delle Industrie di Componenti per Ascensori.
“Un altro problema da affrontare è lo scarso senso civico per chi ha difficoltà motorie, la scarsa attenzione alle barriere che ogni giorno poniamo” ha affermato Bruno Forzinetti, vice presidente ANACAM, Associazione Nazionale Imprese di Costruzione e Manutenzione Ascensori.
Sottolineata dall’intervento dell’architetto Dario Trabucco dell’Università IUAV di Venezia la necessità di introdurre un concetto più ampio nella progettazione che consideri i canoni estetici, le regole normative, il consumo energetico, la tecnologia coerente con la sicurezza degli utilizzatori. “Non introdurre il tema del ciclo di vita è ormai anacronistico: cambiano i gusti, le richieste del mercato, i materiali. Esiste quindi un’obsolescenza anche per gli ascensori, sarebbe corretto prevedere un inizio ma anche una fine vita del prodotto per creare una cultura del rinnovo anche in Italia” ha concluso l’architetto.
“E2Forum sarà un evento innovativo nel suo genere, una mostra-convegno che si propone di raggruppare, in un giorno, tutta la comunità interessata a uno dei sistemi di trasporto più diffusi al mondo – gli ascensori. Saranno presenti urbanisti, tecnici, regolamentatori, utenti, professori e produttori uniti per discutere ed immaginare insieme le città del futuro, concepire soluzioni fruibili da parte di tutti. In parallelo un programma di sessioni tecniche-scientifiche orientato agli approfondimenti progettuali, formativi anche a supporto delle attività gestionali e manutentive rivolte alle amministrazioni condominiali e immobiliari” ha dichiarato Francesca Selva, vice presidente Marketing & Events Messe Frankfurt Italia.

 

A cura del Comitato organizzativo E2Forum

This article is also available in: enEnglish (Inglese)

Share