x

Nuova partnership
fra Aritec e Sassi

 In News

Aritec New Materials Group AG, leader nelle soluzioni di trattamento sintetico, ha annunciato una partnership strategica con Alberto Sassi S.p.A., azienda rinomata per la sua innovazione nella tecnologia degli ascensori. Questa collaborazione combina l’innovativa cinghia per ascensori di Aritec, ARIBELT 30 F3.4, con l’esperienza di Alberto Sassi nelle macchine gearless.

Le cinghie per ascensori offrono numerosi vantaggi rispetto ai tradizionali sistemi di trazione a fune, garantendo una maggiore durata fino a 15 anni e una maggiore resistenza ai fattori ambientali. Queste cinghie consentono di ridurre i diametri delle pulegge, facilitando le costruzioni senza locale macchine e massimizzando lo spazio utilizzabile. La loro composizione in poliuretano richiede una minore potenza a parità di carico, con un risparmio energetico fino al 35%. Questa tecnologia ecologica non solo riduce i costi energetici, ma lascia anche una minore impronta energetica.

sassi

La G-180BS di Alberto Sassi è una macchina gearless compatta e di nuova generazione, ottimizzata per le cinghie di ultima generazione. Certificata per velocità elevate, superiori a 600 rpm, supporta impianti in roping 2/1 con diametri di trazione molto piccoli (85-100 mm). Con coppie motrici da 90 a 180 Nm e portate fino a 1000 kg, la G-180BS migliora notevolmente le prestazioni e il design degli ascensori.

“La collaborazione tra aziende consolidate e affidabili non può che portare a sinergie di qualità. Per questo, in Alberto Sassi, abbiamo deciso di affrontare la sfida dei nuovi sistemi di trasmissione a cinghia per ascensori insieme ad Aritec – ha dichiarato Gianluca Ferrari, Direttore Generale di Alberto Sassi S.p.A -. L’unione delle nostre competenze tecnologiche ci permette di garantire ai nostri clienti l’affidabilità e i valori tecnologici dei nostri prodotti e di contribuire all’innovazione di un’applicazione ancora tutta da potenziare e scoprire”.

Antonio Lentini, Key Account Director per Elevators & Cranes di Aritec New Materials Group AG, ha aggiunto: “Questa partnership non si limita a migliorare la tecnologia degli ascensori, ma è un passo verso un futuro più sostenibile. L’ARIBELT 30 F3.4, con prestazioni impareggiabili di 18 milioni di cicli, un carico di rottura minimo di 43 kN e il funzionamento senza lubrificazione, sottolinea il nostro impegno per l’innovazione e la responsabilità ambientale”.

I vantaggi di questa partnership vanno oltre il miglioramento delle prestazioni e la riduzione dell’impatto ambientale. Le cinghie per ascensori offrono un funzionamento più silenzioso, eliminando il contatto metallo-metallo e riducendo le vibrazioni e il rumore grazie ai motori gearless. Inoltre, consentono di ridurre i costi di manutenzione e le spese operative grazie alla maggiore durata e all’eliminazione dell’olio per ingranaggi.

Questa collaborazione strategica tra Aritec e Alberto Sassi promette di guidare il mercato nello sviluppo di soluzioni di ascensori sostenibili e ad alte prestazioni, migliorando l’efficienza e la sostenibilità della moderna mobilità verticale.

Share