L’Hotel Excelsior Gallia Milano

 In Architettura

Per la vecchia Milano è sempre stato un simbolo di eleganza e mondanità. Grazie a un progetto di ristrutturazione e riqualificazione urbana, l’Hotel Excelsior Gallia è stato restituito alla città. Tutto nuovo. Senza rinunciare agli antichi splendori. Il Gallia di oggi si estende su un’area più grande rispetto alla pianta originale, novecentesca, degli anni Trenta e al successivo ampliamento degli anni Sessanta. I committenti dell’opera, un fondo di investimenti internazionale del Qatar, hanno acquisito infatti tre edifici preesistenti (tutti da sistemare) che si sono aggiunti al lotto “storico”. In generale, l’intervento rappresenta un tassello prezioso all’interno della riqualificazione di piazza Duca D’Aosta, piazza sulla quale si affaccia anche l’ingresso principale della Stazione Centrale, luogo nevralgico della città, già oggetto nel recente passato di un radicale rinnovamento. Per lo sviluppo e la realizzazione del progetto architettonico (cui si è aggiunto in corso d’opera anche l’interior design), il committente ha selezionato lo Studio Marco Piva di Milano attraverso una gara internazionale. Secondo le intenzioni del progettista, in accordo con la proprietà e le autorità locali, la rinascita del prestigioso hotel ha coniugato passato e contemporaneità. E così: intatto è rimasto lo stile Tardo Bell’Epoque dell’edificio storico e riconoscibile il nuovo corpo architettonico in connessione con il contesto urbano circostante (Pirellone, Torre Galfa, Porta Nuova sullo sfondo, ecc.).

GLI EDIFICI
Entrare nel merito degli impianti di trasporto verticale installati all’interno di un edificio di tale pregio non può prescindere dall’analisi stilistica dell’edificio stesso, essendo probabilmente predominante l’aspetto estetico oltre che, va da sé, quello funzionale.
Dice l’arch. Marco Piva: “L’edificio storico è ricco di decorazioni, cariatidi, mascheroni realizzati tramite una tecnica a stampo con una miscela di cemento e inerti. Questi elementi decorativi, così come tutte le facciate storiche, sono stati completamente restaurati. Sono stati inoltre recuperati i padiglioni in acciaio posizionati in copertura negli anni ‘90, che accolgono un ristorante esclusivo, uno spazio per eventi e una vasta Katara Suite dotata di spa privata.”Continua: “Il nuovo edificio, adiacente e collegato a tutti i piani a quello storico, ha un assetto a corte ed ospita numerose nuove funzioni: centro meeting, congressi e mostre al piano terra, una grande spa distribuita al 6° e 7° piano… Tutti questi ambienti possono essere raggiunti agevolmente anche da ospiti esterni all’hotel grazie ad ascensori veloci posizionati nella grande nuova hall al piano terra.”Ci fermiamo qui. Siamo andati a vedere chi ha realizzato gli ascensori per l’Hotel Excelsior Gallia Milano.
“Il nostro intervento ha previsto lo sradicamento degli ascensori nella vecchia ala del Gallia, poi sostituiti con nuovi impianti, mantenendo sostanzialmente soltanto i vani preesistenti. Mentre nell’area nuova, che è andata a integrarsi a quella esistente, ovviamente gli ascensori e i vani sono stati previsti ex-novo”, racconta Pino De Fazio responsabile della filiale tecnico-commerciale di Maspero, Milano. “Nel complesso abbiamo fornito 19 impianti, diversificati dal punto di vista dell’utenza e della funzionalità.” Abbiamo chiesto che cosa abbia reso speciale lavorare per il Gallia. “La peculiarità di questo lavoro – risponde De Fazio – si ritrova nell’accuratezza e condivisione della ricerca delle finiture. Le richieste sono state a lungo definite con gli architetti dello Studio Marco Piva, soprattutto per quel che riguarda i rivestimenti delle cabine. In questo elemento di ricerca estetica si trova l’unicità degli ascensori del Gallia.”

GLI ASCENSORI
Come già sottolineato, per questi impianti sono state previste finiture di pregio. Ognuna di esse è stata definita in stretta collaborazione con lo Studio Marco Piva che in generale per gli interni del nuovo Gallia ha scelto “un forte riferimento al design e al life style milanese con un accenno nelle forme e nelle atmosfere all’eleganza intramontabile del Deco’.

“La fornitura di Maspero per l’Hotel Excelsior Gallia si è composta di: 4 ascensori destinati ai clienti dell’hotel; 2 ascensori destinati a clienti vip (accesso diretto alla Katara suite, 1.000 m2, 7° piano); 1 ascensore in acciaio super-mirror (uso esclusivo della spa); 1 monta-lettighe in acciaio antivandalo; 8 montacarichi in acciaio antivandalo; 1 servoscala; 2 piattaforme completamente vetrate con porte di piano a battente completamente in vetro fumé.La tipologia dell’impianto ascensore è a fune senza locale macchina, i vani sono chiusi in cemento armato. Le portate variano dai 1000 ai 1600 kg (8-13 persone) e mediamente gli impianti fanno 10 fermate. La velocità degli ascensori è pari a 2,5 m/s. Coerentemente con la scelta illuminotecnica generale adottata per l’hotel, anche all’interno delle cabine sono stati installati punti luce Led. Con una particolarità: negli ascensori destinati ai clienti la tonalità della luce cambia con il progredire della corsa, sottolineando ancora una volta le caratteristiche estetiche del piano di riferimento. L’Hotel Excelsior Gallia ha ottenuto cinque premi “World Travel Awards” che si aggiungono al riconoscimento dell’ “Award Tourism for Italy: progettare per la valorizzazione”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I professionisti
Proprietà: Katara Hospitality
Progetto: Hotel 5 Stelle lusso; n. 235 stanze di cui 182 standard e 51 suite; n. 1 Gallia suite e n. 1 Katara suite
Progetto di architettura e Interior Design:
Studio Marco Piva -Architettura, Landscape, Lighting, Interior Design
Progetto strutture e impianti: Arup
Project manager: Lend Lease
Cost controller: G&T con il local partner Spi
Ascensori: Maspero SpA

I metri quadrati
Area del sito: 4.273 metri quadri
Area costruita: 30.840 metri quadri lordi

Le date
1930: costruzione dell’edificio storico
1960: ampliamento (Pirelli wing)
2010-2015: intervento di ristrutturazione
Maggio 2015: cerimonia del taglio del nastro

Documentazione Hotel Excelsior Gallia: Studio Marco Piva
Documentazione tecnica ascensori: Maspero SpA

Courtesy of Andrea Martiradonna

by Federica Villa

This article is also available in: enEnglish (Inglese)

Share