E2 Forum 2019: l’ascensore punto nevralgico per la città del futuro

 In Attualità
E2 Forum 2019 - Da sinistra: Angelo Bosoni (Amministratore Delegato KONE Italia), Michele Suria (Amministratore Delegato e Direttore Generale IGV Group) e Angelo Fumagalli (Presidente ANIE AssoAscensori e Amministratore Delegato Schindler Italia)

E2 Forum 2019 – Da sinistra: Angelo Bosoni (Amministratore Delegato KONE Italia), Michele Suria (Amministratore Delegato e Direttore Generale IGV Group) e Angelo Fumagalli (Presidente ANIE AssoAscensori e Amministratore Delegato Schindler Italia). Clicca qui per vedere tutte le foto

Città verticali e interconnesse, ma anche inclusive, sicure, resilienti e sostenibili: ecco la sfida cui già oggi devono dare risposta i nuclei urbani, che a livello globale continuano ad attrarre masse crescenti di popolazione. Se ne è parlato a E2 Forum 2019, una mattinata di approfondimento interdisciplinare sull’evoluzione delle città a livello internazionale, promossa da ANIE AssoAscensori e organizzata da Messe Frankfurt Italia che si è svolta a Milano il 1 ottobre 2019.

I partecipanti a E2 Forum 2019

All’incontro E2 Forum 2019, moderato dalla direttrice della rivista di architettura “Abitare” Silvia Botti, hanno preso parte esponenti del mondo ascensoristico come Roberto Zappa (Presidente ELA, European Lift Association),  Angelo Fumagalli (Presidente ANIE AssoAscensori e Amministratore Delegato Schindler Italia), Angelo Bosoni  (Amministratore Delegato KONE Italia), Michele Suria (Amministratore Delegato e Direttore Generale IGV Group) e architetti del calibro di Marco Piva, Founder Studio Marco Piva, e Alfonso Femia, Founder Atelier(s) Alfonso Femia.

Insieme a loro, anche esponenti del mondo universitario tra cui Dario Trabucco (Professore Università IUAV di Venezia, Presidente Comitato Scientifico E2 Forum) e Francesco Boggio Ferraris (Direttore Scuola di Formazione Permanente della Fondazione Italia Cina), Roberto De Lotto (nuovo Presidente del Corso di Laurea di Ingegneria Edile – Architettura dell’Università di Pavia, in carica dal 1 ottobre 2019),  l’ingegnere Valentina Giacometti (Assistente del corso di laurea in Ingegneria Edile – Architettura dell’Università di Pavia).

Padrone di casa, Donald Wich (Amministratore Delegato Messe Frankfurt Italia).

La città che cambia e la mobilità verticale: il dibattito

Quello che emerge dall’edizione 2019 di E2 Forum è uno scenario di cambiamenti epocali nelle abitudini delle persone che vivono nelle città, che deve far riflettere gli esponenti del mondo del costruire per capire le funzionalità e il ruolo dei nuovi edifici in via di progettazione. Il cambiamento avviene a velocità diverse nel Paesi in rapida crescita, Asia in testa, rispetto a Europa e Nord America.

E2 Forum 2019 -Francesco Boggio Ferraris, Direttore Scuola di Formazione Permanente della Fondazione Italia Cina

E2 Forum 2019 -Francesco Boggio Ferraris, Direttore Scuola di Formazione Permanente della Fondazione Italia Cina. Guarda tutte le altre foto

In Asia si assiste infatti allo sviluppo di grattacieli futuristici che mirano a estendere verso il cielo quartieri potenzialmente in grado di funzionare da metropoli, caratterizzati da un proprio ecosistema. Le città storiche di Europa e America sono, invece, soggette a processi lenti e complessi di metamorfosi urbana, che implicano percorsi di rigenerazione e valorizzazione del patrimonio culturale.

In entrambi i modelli di città del futuro ascensori e scale mobili assumono un ruolo sempre più importante: sono essenziali per rendere i centri urbani accessibili e trasformare le città in nuclei urbani intelligenti, funzionali e sostenibili, mantenendo un equilibrio di vivibilità e di attenzione per i singoli cittadini.

Secondo Angelo Fumagalli, Presidente ANIE AssoAscensori: “Le nuove città verticali nei Paesi in rapida crescita sono profondamente diverse da quelle del Vecchio Continente, con un vasto patrimonio storico che spesso necessita di profondi interventi di riqualificazione. Tuttavia, realizzare nuclei urbani inclusivi, sicuri, digitali e sostenibili è un’esigenza comune a entrambe le realtà e rende centrale il ruolo di ascensori e scale mobili, i mezzi di trasporto più utilizzati al mondo”. “Comprendere la trasformazione in atto è fondamentale per il settore, – ha continuato Fumagalli -per essere in grado di rispondere alle crescenti esigenze di disponibilità degli impianti, di accessibilità e di integrazione con gli edifici, affrontando al contempo le nuove sfide legate alla digitalizzazione”.

E2 Forum 2019 - Roberto Zappa (Presidente ELA, European Lift Association)

E2 Forum 2019 – Roberto Zappa, Presidente ELA, European Lift Association

La soluzione proposta da Schindler si chiama Ahead: si tratta di una piattaforma digitale che rende “smart” ascensori, scale e tappeti mobili. Progettata con tecnologie IoT e machine learning, è in grado di analizzare dati in cloud per incrementare il comfort e la disponibilità degli impianti e fornire informazioni in tempo reale sul loro corretto funzionamento, migliorandone la manutenzione e la gestione. “L’obiettivo è analizzare in tempo reale i dati provenienti dagli impianti connessi – ha detto nel suo intervento l’Amministratore Delegato di Schindler Italia e Presidente ANIE AssoAscensori Angelo Fumagalli – per rilevare in anticipo potenziali anomalie e correggerle rapidamente, spesso anticipando un possibile disservizio”.

Il senso di IGV Group, che quest’anno per la prima volta partecipa a E2 Forum in veste di relatore, è quello di un’azienda tutta italiana che progetta e produce in Italia, ma che, negli anni, ha saputo affermarsi sul mercato internazionale, dal quale ricava l’85% del fatturato, con un prodotto espressione del Made in Italy e simbolo di eccellenza. Soluzioni studiate per soddisfare le diverse esigenze dei progettisti, che spesso hanno la necessità d’inserire dei mezzi di trasporto verticale all’interno di edifici già esistenti con spazi non modificabili ai quali doversi adattare. E proprio questo è il punto di forza del marchio IGV.

E2 Forum 2019, il pubblico dell'evento

E2 Forum 2019, il pubblico dell’evento

“Nonostante Milano sia la città italiana più sviluppata verticalmente –ha affermato l’Amministratore Delegato Michele Suria-, il suo centro storico fotografa una situazione urbanistica ben diffusa a livello nazionale e non solo. Il patrimonio architettonico italiano, ma anche quello europeo, è denso di edifici datati e palazzine d’epoca; strutture che vivono dentro il tempo da sottoporre, inevitabilmente, a metamorfosi funzionali nel nome di un’accessibilità sempre più reclamata. L’esigenza di una fruibilità totale dell’edificio ne determina la trasformazione o l’ammodernamento, che solo un prodotto speciale e studiato può garantire per “vestire” uno spazio esistente o un vano scala troppo stretto”. A proposito del futuro delle città in Europa e in Asia, “il nostro prodotto – ha proseguito Suria- sembrerebbe non trovare spazio nei contesti di edilizia più futuristica dei paesi asiatici, dove invece, ad esempio in Cina, coesiste e si rivela complementare agli impianti per super-grattacieli, collegando all’interno degli stessi i diversi livelli delle singole unità abitative”.

Per saperne di più:

Roberto Zappa, Presidente ELA, European Lift Association: la presentazione

Angelo Fumagalli, Presidente ANIE AssoAscensori e Amministratore Delegato Schindler Italia: la presentazione

Clicca qui per vedere tutte le foto

Lo speciale video:

Share