CMA and Partners – La rivoluzione del settore

 In Notizie dalle aziende

In molti la definiscono una piccola, sostanziale rivoluzione nel settore ascensoristico; si tratta di CMAandPARTNERS, nato da uno spunto cooperativo di cinque realtà: CMAlifts (assemblaggio di ascensori e montacarichi – www.cmalifts.com), Dapa (automatismi per ascensori – www.dapasrl.com), Ematic (quadri di manovra e dispositivi d’emergenza – www.ematicsrl.it), Qualitylift (pulsantiere, serrature, telesoccorso, centrale con servizio di call center – www.qualitylift.it) e Sicor (macchine di sollevamento per ascensori – www.sicor-spa.it), che hanno deciso di presentarsi con un progetto comune.

È nato così un ambizioso polo che ragiona come una singola azienda ma offre servizi molteplici. Azienda capofila dell’interessante iniziativa è la CMAlifts e non a caso, gli amministratori Giulio e Gaetano Caputo, ci tengono a spiegare meglio l’esperimento riuscito: “Abbiamo voluto fortemente una partnership solida che potesse offrire un servizio di altissima qualità.

Il nostro obiettivo è quello di diventare un vero e proprio punto di riferimento per gli ascensoristi”. Dunque esperienze diverse, partner qualificati e una perfetta interazione tra di essi, offrono il privilegio di disporre di un unico interlocutore che raggruppa più unità produttive. “E tutto ciò si è tradotto in un vero e proprio tour dell’Italia che sta dando i suoi frutti!” specifica Vincenzo Pattavina della Dapa.

Infatti, CMAandPARTNERS organizza meeting per raccontare agli addetti ai lavori le novità in termini di normative e le soluzioni più aggiornate per rispettare le stesse. Si è concluso recentemente l’appuntamento pugliese a Trani che ha riscosso un grandissimo successo e di cui è possibile visionare la clip sul sito ufficiale www.cmaandpartners.com. La data in Puglia è stata preceduta dalle tappe di Roma, Padova, Acireale, Leinì (TO) e Arenzano (GE). Inoltre, gli incontri sono stati impreziositi dalla presenza di un relatore d’eccezione, l’esperto Ing. Giovanni Varisco che interviene sul tema: “L’impianto completo e trasformazioni di impianti preesistenti. Nuove normative e nuove soluzioni”. Lo stesso Varisco sottolinea che: “In tanti anni di esperienza, difficilmente ho potuto riscontrare tanto entusiasmo e tanta attenzione attorno a un progetto di questo tipo”.

Il tour di CMAandPARTNERS continua a macinare date e consensi, prossimamente – il 28 e 29 settembre – si terranno i tanto attesi incontri regionali in Emilia Romagna e poi in Toscana: un modo per essere vicini a un’utenza consolidata e attenta.

Tante le novità che bollono in pentola per questo progetto avveniristico che si caratterizza inoltre per il suo netto orientamento a favore di un MADE IN ITALY solido che si propone con forza all’estero. I loro riflettori sono adesso puntati su Interlift, probabilmente la fiera più importante d’Europa. Confermata infatti la presenza di un grande stand CMAandPARTNERS al cui interno, oltre ai prodotti delle singole aziende, sarà previsto un ampio spazio per l’iniziativa. “In quell’occasione siamo davvero contenti di presentare in anteprima assoluta un prodotto totalmente realizzato in casa CMAandPARTNERS, un gruppo che ormai condivide la stessa filosofia di lavoro e che quindi durerà nel tempo”, rivela in anteprima Salvatore Nasca di Ematic, ma ormai si tratta di un vero e proprio cantiere aperto. “Eh già perché adesso stiamo lavorando congiuntamente per arrivare ad un prodotto comune, firmato 100% CMAandPARTNERS! Proprio la fiera in Germania sarà l’occasione giusta per presentare questa primizia!”, dichiarano Gianni Robertelli e Aurelio Di Gregorio di Qualitylift.

Davvero una novità importante in un settore, forse, sin troppo statico. “Non ci aspettavamo tutto questo consenso. I nostri meeting sono sempre sold out e si stanno rivelando occasioni di crescita professionale e di incontro al punto tale che stiamo prendendo in seria considerazione la possibilità di espandere questa iniziativa fuori dai confini italiani” conclude Marco Baroncini della Sicor. Un tour quello di CMAandPARTNERS che, anche grazie a una mirata azione sui social media, non accenna a terminare. Previste tappe in tante città italiane sino al 2019.

 

Informazione Pubblicitaria

Questo articolo è disponibile anche in: enEnglish (Inglese)

Share